Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
Articolo di: lunedì, 12 novembre 2012, 11:39 m.

Ztl ad Orta San Giulio, ecco come sarà

Le telecamere saranno sistemate entro fine novembre, ma multe solo da febbraio

ORTA SAN GIULIO - L’Amministrazione comunale ha presentato alla popolazione il progetto di Zona a traffico limitato. Quattro le telecamere previste (vie Fontana, Giovanetti, Poli e Gemelli); una a raggi infrarossi leggerà le targhe in entrata e una servirà per gli eventuali ricorsi. Le telecamere sono in collegamento tra loro e con la postazione nell’Ufficio della Polizia municipale. Previsti una serie di permessi per residenti a Orta e per i non residenti aventi titolo ad usare immobili. Attenzione specifica per i diversamente abili. La Ztl, secondo i tempi di attivazione indicati e le ipotesi dell’Amministrazione, dovrebbe entrare in funzione dal 1° febbraio. Le telecamere saranno installate entro novembre e dovranno trascorrere almeno due mesi di prova. I costi (circa 76mila euro) saranno ammortizzati con gli incassi delle sanzioni. «Sostanzialmente – ha detto il sindaco, Cesare Natale – ricalchiamo l’impostazione della Ztl già in uso nel 2008 (poi sospesa), con un punto in più di controllo (via Fontana) ma tenendo conto delle esigenze e valutando ed ottimizzando le richieste di permesso (che i cittadini stanno inoltrando in questo periodo)». Oltre che i residenti, hanno partecipato alla riunione anche esercenti ed albergatori. Consentiti carico e scarico dei bagagli in orari determinati (segnalando eventuali particolari necessità al comando di Polizia municipale). «L’incontro – ha commentato Natale – è stato illustrativo e allo stesso tempo consultivo, volendo l’Amministrazione comunale rendersi conto delle necessità espresse. A breve - ha aggiunto il primo cittadino - verranno ampliati il numero dei posteggi liberi. Sono intervenuti oltre al sindaco, l’assessore Bernascone, il vicesindaco Stellato, i consiglieri Giacomini (maggioranza), Angeleri e Sabaini (minoranza), l’architetto Bellosta (responsabile Ufficio Tecnico) ed il comandante di Polizia Municipale, Mora.

Maria Antonietta Trupia

Articolo di: lunedì, 12 novembre 2012, 11:39 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top