Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 maggio 2017

Elezioni comunali a Borgmanero, incontro a Santo Stefano

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO - “Attenzione e coraggio”, “I democratici per Borgomanero” e “Pro Borgo”, le tre liste civiche che alle elezioni dell’11 giugno sosterranno la candidatura a sindaco di Piergiorgio Fornara, 66 anni, imprenditore, hanno incontrato giovedì scorso nella sala riunioni della parrocchia di Santo Stefano i residenti nella locale frazione e gli abitanti del Colombaro. «Il primo – ha ricordato Fornara – di una serie di incontri con la popolazione, iniziando dalla periferia». Incontro che è servito per presentare il programma, sostenuto e condiviso è stato ribadito, «da tre liste formate da donne e uomini che senza vincoli di partito si riconoscono in valori comuni: l’attenzione per le persone e il territorio con il coraggio delle scelte nell’esclusivo interesse pubblico; l’essere democratici come base del corretto amministrare e la progettualità, per un Borgo equo e sostenibile». «Vogliamo – hanno sostenuto all’unisono i rappresentanti delle tre liste Marco Emilio Bertona (Attenzione e coraggio), Manuel Cerutti (Pro Borgo) e Gaetano Vullo (I democratici per Borgomanero) – una città viva, dinamica, innovativa ed inclusiva, assolutamente policentrica senza divisioni tra centro storico e frazioni». «Borgomanero – ha spiegato Fornara – deve guardare oltre i suoi confini e riprendere il ruolo di leadership territoriale: politiche ambientali, economiche, sociali, sanitarie, culturali, turistiche devono essere condotte facendo rete con le altre amministrazioni nella logica di costruire sinergie per valorizzare il territorio dell’Alto Novarese. Sempre in quest’ottica ci impegneremo per alleviare i disagi causati dall’aver perso servizi essenziali soprattutto per le fasce più deboli della popolazione come ad esempio la sede Inps e la biglietteria della stazione Fs. Vogliamo che Borgomanero sia una città rispettosa dell’ambiente con un’elevata qualità di vita e di offerta culturale, una mobilità pulita e sostenibile, una riduzione di consumi energetici e un migliore utilizzo delle risorse». Secondo Fornara e i suoi sostenitori Borgomanero deve ritornare ad essere «un polo attrattivo per il commercio e il turismo, passando da una visione dello sviluppo fondata sulla quantità ad una che recuperi la qualità in tutte le sue declinazioni». «Il nostro progetto – ha spiegato Fornara –prevede agevolazioni per rigenerare gli spazi commerciali vuoti e per nuove attività, la valorizzazione del contesto urbano con “inviti” adeguati: marciapiedi, piste ciclabili, posteggi, una circolazione sensata, nuovi spazi collettivi maggiormente fruibili. Occorre elaborare un progetto per trasformare il centro storico in Centro commerciale naturale». Grande l’attenzione rivolta anche al sociale e alla salvaguardia della salute dei cittadini. «Intendiamo – ha spiegato Fornara – realizzare in collaborazione con i servizi esistenti, un sistema di welfare comunitario, una rete attiva impegnata a costruire percorsi di giustizia sociale perché sempre più si è allargata la forbice tra ricchezza di pochi e povertà diffusa. Per quanto riguarda la salute ricordiamoci che in Italia 4,5 milioni di persone rinunciano a curarsi anche a causa di difficoltà economiche. E Borgomanero non ne è immune. Occorre promuovere una maggiore collaborazione tra istituzioni pubbliche, medici di famiglia e volontariato sanitario presenti sul territorio, in primis il poliambulatorio Auser per la realizzazione di un ambulatorio dentistico. Ma è necessario anche difendere e valorizzare la rete sanitaria del territorio e l’Ospedale Ss. Trinità, presidio  strategico in cui confluiscono pazienti da tre province».  Nella foto, i candidati delle tre liste civiche al termine dell’incontro tenutosi a Santo Stefano con al centro il candidato sindaco Piergiorgio Fornara.                                                                         Carlo Panizza

Costituito il fondo Vco Sicuro

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BAVENO  E’ stato costituito di recente il fondo Vco Sicuro presso la Fondazione comunitaria. I primi versamenti, informa il presidente della Fondazione Maurizio De Paoli, sono stati effettuati dai Vigili del Fuoco volontari dei nove distaccamenti operativi sul territorio: 5mila euro. «Ai quali, come Fondazione, abbiamo aggiunto altri 5mila euro. Chiaramente i 10mila euro fino ad ora confluiti sul fondo sono una goccia nel mare del milione e 800mila necessari per dotare ciascuno dei nove distaccamenti volontari operanti sul territorio della provincia di un nuovo mezzo», ha aggiunto De Paoli. «I mezzi Aps (Auto pompa serbatoio, ndr) in dotazione ai nostri distaccamenti, nel migliore dei casi, sono vecchi di 25 anni, in alcuni addirittura di 30», spiega Paolo Caffoni, capo distaccamento a Villadossola, coordinatore provinciale dei capo distaccamenti. «Iin caso di calamità naturale (per il Vco in prevalenza le alluvioni, ndr) siamo in grado di mobilitare in breve tempo il 60 per cento dei nostri effettivi presenti sul territorio», precisa Antonio Coduri, presidente onorario dell’Associazione Vigili del fuoco volontari del Vco. L’appello ad alimentare il fondo appena costituito è stato lanciato, lunedì 15 maggio, nella sede della Fondazione a Baveno in apertura della presentazione di “Filantropia Festival 2017”, in calendario sabato 20 a “Il Maggiore”.  I Vigili del Fuoco volontari l’altro giorno sono stati presenti con “Pompieropoli – Pompiere per un giorno”, dedicato ai più piccoli. «Nella speranza che, quando sarà il momento, qualcuno di loro deciderà d’incrementare il numero dei volontari», ha commentato De Paoli. La campagna di raccolta per il fondo “Vco Sicuro” ha anche l’intento di incrementare il corpo dei Vigili del fuoco volontari. «Attualmente siamo in 150 distribuiti in 9 distaccamenti, dai 25 ai 45-50 anni», precisa Caffoni. I 9 distaccamenti bisognosi di mezzi moderni sono Stresa, Omegna, Gravellona Toce, Villadossola, Macugnaga, Baceno, Varzo, Santa Maria Maggiore, Cannobio. All’incontro con i giornalisti ha partecipato anche il presidente, Andrea Mantoan. Era stato lui, l’autunno scorso, a lanciare l’allarme, coinvolgendo la Provincia. Il presidente, Stefano Costa, aveva promosso un incontro in Prefettura. Mauro Rampinini

Gozzano da sogno: Varese a picco

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia VARESE - Straordinaria impresa del Gozzano che espugna il “Franco Ossola” e chiude con una vittoria di prestigio la stagione 2016-2017. Una stagione, soprattutto se riferita all'anno solare 2017, da incorniciare con la rimonta in campionato culminata con i play-off da sogno. A Varese la classica ciliegina sulla torta, giunta al termine di una prestazione maiuscola con Gulin e Segato che scrivono i loro nomi sul tabellino dei marcatori. L'inizio del Varese è aggressivo e prima Piraccini poi Scapini sfiorano i pali della porta difesa da Signorini. Al 10' Gulin ci prova da fuori area ma la sua mira è imprecisa e il pallone si perde alto sopra la traversa. Conclusione centrale, al 12', di Rolando con Signorini attento. Appena prima della mezzora altra doppia chance per i padroni di casa ma Scapini prima e Piraccini poi peccano di precisione e il risultato resta sullo 0-0. Al 38' il Gozzano risponde con Lunardon la cui girata non impensierisce Pissardo e si perde sul fondo. Il primo tempo, giocto su buoni ritmi, si chiude con il Varese un po' in affanno e con Lunardon che viene fermato, in extremis, dal recupero di Luoni che evita guai peggiori per la propria porta. Con il passare dei minuti il Gozzano prende coscienza della possibilità di sbancare anche Varese e al 5' della ripresa Segato prova un bel destro al volo da fuori area con Talarico che si oppone con la schiena. Al 13' i rossoblu sbloccano il risultato: Aperi mette in mezzo un pallone sul quale arriva, da dietro, Gulin che di testa batte Pissardo. Il Varese accusa il colpo e al 16' Lunardon impegna Pissardo con un destro in corsa bloccato a terra dal portiere di scuola Baveno. Al 19' Signorini devia in corner una conclusione di Ferri che sull'angolo successivo incorna alto sopra la traversa. E' un Varese nervoso quello della ripresa e al 25' Ferri viene espulso lasciando i suoi in inferiorità numerica. Il Gozzano ne approfitta e al 37' raddoppia con una gran punizione di Segato. Quattro minuti dopo Lunardon colpisce il palo pieno mettendo in pratica la parola fine su una gara vinta meritatamente dal Gozzano. Donatello Zonca

Elezioni comunali, Fassino a Borgomanero per Corrado Rossi

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – Dopo l’onorevole Alessandro Di Battista del Movimento Cinque Stelle un altro Vip della politica nazionale è arrivato a Borgomanero. A sostenere Corrado Rossi, candidato Sindaco di Pd e della lista civica “Siamo Borgomanero” sabato pomeriggio è intervenuto l’ex ministro e sino allo scorso anno Sindaco di Torino Piero Fassino. Accolto in piazza 25 Aprile dall’onorevole Franca Biondelli, Sottosegretario al Welfare ha percorso a piedi i corsi cittadini (lo vediamo nella foto di Panizza) prima di raggiungere la sede del locale Circolo Pd per l’inaugurazione del Comitato elettorale e per scambiare quattro chiacchiere con i sostenitori del candidato Rossi. Con Fassino sono intervenuti l’ex  Sindaco di Novara Andrea Ballarè e  Giuliana Manica Presidente regionale del Pd. Lunedì alle 21 alla Soms in corso Roma sempre organizzato dal Pd è previsto un incontro sul tema della sanità al quale interverrà l’assessore regionale Antonino Saitta. Il calendario elettorale borgomanerese prevede martedì 23 maggio alle 21 sempre alla Soms la presentazione delle liste civiche “Il Borgo” e “Giovani e futuro” che con le liste “Progetto per Borgomanero”, “Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale” e “Lega Nord” sostengono il candidato Sindaco Sergio Bossi. Mercoledì 24 alle 21,30 ancora alla Soms presentazione delle liste “Pro Borgo”, “I democratici per Borgomanero” e “Attenzione e coraggio” che sostengono il candidato Sindaco Piergiorgio Fornara. Giovedì 25 alle 21 di nuovo alla Soms si terrà il secondo appuntamento con la lista “Il popolo della Famiglia” che sostiene la candidatura a Sindaco di Alberto Cerutti. Carlo Panizza

Più di 300 persone alla Giornata del malato oncologico (FOTOGALLERY)

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – Erano più di trecento le persone che domenica si sono ritrovate al Centro “Don Luciano Lilla” di Santa Cristina per celebrare l’annuale Giornata nazionale del malato oncologico organizzata come ormai da tradizione dall’Associazione “Mimosa – Amici del Dh oncologico” fondata tredici anni fa e presieduta sin dalla sua costituzione dalla dottoressa Incoronata Romaniello, Primario della Struttura Complessa di oncologia dell’Ospedale Ss. Trinità. L’evento ha avuto come partner l’Associazione Terre della Croatina che ha curato nei minimi particolari l’incontro conviviale. Il pranzo è stato preceduto dalla benedizione impartita dal parroco della frazione don Marco Gaiani e da un momento di preghiera comunitaria. Nella circostanza è stato presentato il volume edito da Interlinea dal titolo “I sabati della salute”, raccolta delle relazioni dei docenti delle conferenze che si sono tenute nell’aula magna dell’ospedale nel 2016 dedicate alla prevenzione e agli stili di vita da adottare per cercare di prevenire l’insorgere di malattie. All’interno del volume sono riprodotte 33 opere di pittori e scultori lombardi che hanno partecipato ad un concorso, indetto dall’ associazione “Mimosa”  assieme ai “sabati della salute”,  dal titolo "Il tuo corpo luce e colore”. Opere che sono state messe all’asta nella stessa giornata e il cui ricavato andrà a sostenere le iniziative e i progetti di “Mimosa”.  “Il libro – ha ricordato la dottoressa Romaniello  - verrà distribuito gratuitamente sul territorio a cominciare dai Comuni di Borgomanero, Arona e Suno che hanno aderito all’iniziativa. Questo volume non rappresenta per noi un costo bensì un investimento dell’ambito della prevenzione”. All’incontro sono intervenuti tra gli altri il vice Sindaco di Borgomanero Sergio Bossi in rappresentanza dell’amministrazione comunale agognina e la dottoressa Arabella Fontana, direttore sanitario dell’Asl NO. Un lungo applauso ha anche salutato la coppia più longeva presente al convivio, Luigi Silvestri, 85 anni e Piera Favini di 82, residenti a Varallo Pombia che tra qualche giorno, il 25 maggio festeggeranno 60 anni di matrimonio. Nelle foto, di Panizza, alcuni momenti della Giornata del Malato Oncologico a Borgomanero. Carlo Panizza

Il “Pedale Ossolano” si aggiudica il Trofeo Walter Nicolini

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO  - La bella giornata di sole ha indubbiamente contribuito al successo della sesta edizione del Trofeo Walter Nicolini , gara ciclistica riservata alla categoria “giovanissimi” organizzata dal Rione San Gottardo in collaborazione con la “Nuova Orizzonti” Polisportiva di Invorio Superiore nel ricordo di Walter Nicolini, ex assessore comunale, appassionato di ciclismo e per cinque anni interprete della maschera cittadina della Sciora Togna, morto tragicamente in un incidente stradale avvenuto domenica 3 agosto 2010. Ad aggiudicarsi la corsa il “Pedale Ossolano” che ha avuto la meglio su la “Nuova Orizzonti” , sul “Bici Club 2000” di Borgomanero e sul “Pedale Chierese”. In campo femminile il “Bici Club 2000” di Borgomanero ha sbaragliato le avversarie lasciandosi alle spalle “Nuovi Orizzonti”, “Gss Macario V.Biolo” e il “Pedale Ossolano”. A gareggiare centoventi corridori suddivisi in sei categorie provenienti da tutto il Piemonte e dalla vicina Lombardia. Numerosi gli sponsor che hanno sostenuto l’evento sportivo a cominciare dal caseificio “Palzola” di Cavallirio e il pastificio “Fontaneto”. Questi i risultati, categoria per categoria:  G1 Maschile (due giri del percorso): Sergio Globo, Pedale Ossolano; Vittorio La Fata, Nuovi Orizzonti Polisportiva; Riccardo Alfa, Bici Club 2000 Borgomanero. G2 Maschile (4 giri): Filippo Gallo, Pedale Chierese; Lucas Mirko Maffei, Nuovi Orizzonti; Giona Younes Ait Lachen, Bici Club 2000 Borgomanero.G3 Maschile (6 giri): Luca Tartaggia, Nuovi Orizzonti; Nicola Cerame, Castellettese; Christian Butti, Pedale Ossolano. G4 Maschile (10 giri): Giacomo Dentelli, E-Volution Città di Valenza; Alessio Rossi, Pedale Ossolano; Alessandro De Marchis, Bici Club 2000 Borgomanero. G5 Maschile (12 giri): Diego Parmigiani, Nuovi Orizzonti; Manuel Pedretti, Pedale Ossolano; Manuel D’Urso, ASD La Fenice MTB. G6 Maschile (18 giri): Christian Donatelli, Pedale Ossolano; Edoardo Rubino, Pedale Ossolano; Mattia Sambinello, Cycling Team Vergiate asd. G1 Femminile : Greta Maria Ait Lachen, Bici Club 2000 Borgomanero; Sofia Tancredi, Nuovi Orizzonti. G2 Femminile: Greta Montagner, Bici Club 2000 Borgomanero. G3 Femminile: Lavinia Ottone, Pedale Ossolano; Caterina Serrecchia, GSS Macario “V.Biolo”. G4 Femminile: Erja Giulia Bianchi, GSS Macario “V.Biolo”; Irene Riva, Bici Club 2000 Borgomanero; Valentina Amenta, Nuovi Orizzonti. G5 Femminile: Alessa Lani, ASD GS VCO Lepontia; Ilaria Pinauda, Pedale Ossolano; Michelle Giudici, Bici Club 2000 Borgomanero. G6 Femminile: Carola Ratti, CC Cardanese ASD; Angela Crippa, SC Galliatese ASD. Carlo Panizza

Sette patenti ritirate nella notte del 20 maggio nell’Aronese per guida sotto effetto di alcol o droghe

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia ARONA, Nell’ultimo week end è stata particolarmente intensa l’attività condotta dai Carabinieri della Compagnia di Arona volta alla repressione delle condotte pericolose poste in essere da chi si mette alla guida sotto l’effetto di alcool o droghe.In particolare infatti, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio che ha visto l’impiego di numerose pattuglie dispiegate tra Arona e i comuni limitrofi, nella sola notte di sabato 20 maggio sono state ritirate 7 patenti, 4 per guida in stato di ebbrezza alcolica e 3 invece per guida sotto l’effetto di stupefacenti. Nell’ambito del medesimo servizio, durante il quale sono state fermate e identificate complessivamente 120 persone, sono stati inoltre segnalati alla Prefettura di Novara due giovani ai sensi dell’art.75 dpr 309/1990, poiché trovati in possesso di una modica quantità di stupefacente di tipo leggero.mo.c.

Gara ciclistica nel segno di Walter Nicolini

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – Sono passati quasi sette anni dalla scomparsa dell’architetto Walter Nicolini (nella foto di Panizza) ex assessore comunale, per cinque anni interprete della maschera cittadina della Sciora Togna morto a seguito delle gravi lesioni riportate in un incidente stradale avvenuto domenica 3 agosto 2010 lungo la statale del Sempione nei pressi di Meina. Nicolini che aveva 56 anni era in sella alla sua inseparabile bici da corsa. Era figlio d’arte: il papà Dante aveva fondato nel 1968 il Velo Club Borgomanero e lui stesso aveva gareggiato tra i dilettanti a cavallo degli anni ’60-’70. Oltre ad impersonare la “Sciora Togna” aveva contribuito a far rinascere dopo anni di “letargo” il Palio degli Asini, evento clou della Festa dell’Uva. Domenica 21 maggio la città lo ricorderà con la disputa della sesta edizione del “Memorial Walter Nicolini”, gara ciclistica riservata alla categoria “giovanissimi” organizzata dal Rione San Gottardo in collaborazione con la “Nuovi Orizzonti Polisportiva” di Invorio Superiore e con il patrocinio del Comune e della Pro Loco. Il ritrovo per i baby sportivi, accompagnatori e organizzatori è alle 12,30 in via Rosmini presso la Trattoria del Ciclista. La prima partenza è prevista per le ore 15 da piazza San Gottardo. Carlo Panizza

Alla Fondazione Marazza “Il vino del papa"

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – Prosegue la febbrile attività culturale alla Fondazione Achille Marazza. Oggi, sabato 20 maggio, alle 16, verrà presentato il libro dal titolo “Il vino del papa. L’avventurosa storia del Ruchè e il mistero della bottiglia scomparsa” scritto da Francesco Moscatelli e Ilario Lombardi. Moderatore il giornalista Marcello Giordani. Al termine la degustazione del “Ruchè”, vino  piemontese prodotto dall’omonimo vitigno autoctono omonimo in soli sette comuni astigiani: oltre Castagnole Monferrato, anche i vicini paesi di Montemagno, Grana, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo e Viarigi. E’ classificato tra le eccellenze regionali e può vantare dal 2010 la docg, la denominazione d’origine classificata e garantita. Carlo Panizza
ITOF sotto scoop
E' successo a Romagnano Sesia
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 20-05-2017

Scontro frontale, cinque feriti

Presentazione del libro e...
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 20-05-2017

Alla Fondazione Marazza “Il vino del papa"

Torneo quadrangolare
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 20-05-2017

Baskin, a Briga il “Memorial Dionigi Negretti”

Sul posto i Vigili del fuoco
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 19-05-2017

Danni da acqua e grandine in un’attività di Arona

18-12-2015
| Papa Francesco e “Rassa Nostrana”
08-09-2015
| il filmato del primo volo dell F35 a Cameri
16-03-2011
| Coffee Party - Appuntamento di Pernate con il Corriere di Novara
14-03-2011
| SPORTS NEWS - Pinardi prima di Atalanta - Novara
14-03-2011
| SPORTS NEWS - Parlano Andrea Lisuzzo e Marco Rigoni
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
AIN - ASSOCIAZIONE-INDUSTRIALI-NOVARA
Banner quadrato 03 - centro il gallo
Più letti nella settimana
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | 20-05-2017 | (letto 547 volte)
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | 20-05-2017 | (letto 511 volte)
Banner quadrato 04 - locauto
^ Top
"POPUP"