Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 22 luglio 2017

Centro storico, riaprirlo oppure no?

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO - Entra nel vivo il dibattito sulla proposta avanzata da alcuni commercianti di riaprire il centro storico al traffico automobilistico nei fine settimana. L’istituzione dell’isola pedonale con conseguente interdizione al transito delle auto nei quattro corsi cittadini e in piazza Martiri venerdì pomeriggio, sabato, domenica e nei giorni festivi, risale al 1977. Già all’epoca infuriarono le polemiche e con una certa enfasi l’allora presidente dell’Associazione commercianti Giovanni Pennaglia  intervenne in Consiglio comunale come rappresentante eletto nella lista Dc,  definendo il provvedimento «drastico e punitivo per il commercio che è la linfa di Borgomanero come lo è il sangue per il corpo umano». L’argomento torna puntualmente alla ribalta quando si avvicinano le elezioni. Nella campagna elettorale che si è da poco conclusa la questione ha tenuto banco per l’ennesima volta tra le varie forze politiche e ovviamente si è anche assistito ad una presa di posizione da parte di un certo numero di commercianti che si sono apertamente schierati per la soppressione dell’isola pedonale mentre altri vorrebbero lasciare le cose così come stanno. Sette anni fa era stato anche indetto un referendum consultivo con cui veniva chiesto alla cittadinanza di esprimersi addirittura sulla proposta di istituire in via permanente, sette giorni su sette, l’isola pedonale. Non venne però raggiunto il quorum:  solo il 40,21% degli aventi diritto andò a votare. E tra questi il 53,31% si dichiarò contrario all’estensione dell’isola pedonale. La scorsa settimana l’amministrazione comunale con il sindaco Sergio Bossi ha incontrato i rappresentanti dei commercianti. «L’amministrazione – ci ha detto Bossi al termine della riunione – è disposta a prendere in esame eventuali proposte, a patto però che vengano formulate dalla maggioranza della categoria. Ai rappresentanti degli esercenti è stato chiesto di effettuare un sondaggio tra i loro associati per arrivare in tempi rapidi a formulare una proposta unitaria». Tra le richieste che diversi negozianti sarebbero disposti a sottoscrivere c’è quella di chiedere l’apertura al traffico dei corsi venerdì pomeriggio (al mattino il centro sino alle 15 è già chiuso per lo svolgimento del mercato settimanale) e sabato mattina. Qualcuno, soprattutto tra i titolari dei pubblici esercizi vorrebbe che il centro fosse transitabile anche domenica pomeriggio. Nel dibattito in corso si inserisce la proposta quasi “mediatoria” avanzata dall’ex presidente dell’Ascom Pierpaolo Marchetti. «L’eventuale riapertura al traffico dei corsi il venerdì pomeriggio e il sabato mattina – dice Marchetti – potrebbe essere compensata con l’istituzione dell’isola pedonale nella giornata di lunedì quando la maggior parte dei negozi che non trattano generi alimentari, e sono i più, rimangono chiusi».Carlo Panizza

Cusio, i vigili tornano... a casa

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia GOZZANO  Con la chiusura definitiva dell’ “Unione dei Comuni del Cusio”, che ha avuto luogo lo scorso 30 giugno (preannunciata e stabilita consensualmente da apposite delibere dai singoli Consigli comunali al termine dello scorso anno), cambia anche la dislocazione degli agenti di Polizia municipale che, mentre l’Unione era in essere, potevano prestare servizio su tutto il territorio.Le quattro persone appartenenti, originariamente, al distaccamento di Polizia di Gozzano, dunque, tornano al territorio gozzanese; un agente rientra in servizio a Pogno.Ce lo conferma il sindaco Biscuola che afferma come, nel frattempo (e sino al 2019), sia però stata stipulata una specifica convenzione per il servizio di Polizia tra Gozzano, Pogno, Soriso. L’ “Unione dei Comuni del Cusio” era sorta il 14 dicembre 2001 e comprendeva cinque realtà: Gozzano, Briga Novarese, Gargallo, Pogno, Soriso. Una delibera di Giunta di agosto 2016 aveva anticipato la possibilità di avviare lo scioglimento per problematiche economiche e organizzative. L’Unione, era stato ribadito da più parti, soffriva limitazioni organizzative, incrementate da “nuove disposizioni regionali soprattutto in materia di contributi economici”. Il Regolamento ne prevedeva la durata in trent’anni, con l’ipotesi di interruzione quando “non sia rinnovata allo spirare del termine o quando vengano meno i requisiti di legge previsti per la sua costituzione, fermo restando che in caso di scioglimento le funzioni fondamentali dovranno essere comunque svolte in forma associata da parte dei Comuni interessati”. Come previsto dunque lo scioglimento ha avuto efficacia sei mesi dopo l’adozione delle deliberazioni, e cioè dal 1° luglio 2017. Lo scorso anno erano stati anche esplicitati, in Consiglio comunale, i motivi che hanno indotto la Regione Piemonte (che ha posto l’Unione cusiana al 46esimo posto su cinquanta) a non erogare i finanziamenti previsti a causa del numero ridotto di funzioni condivise. In quell’occasione il primo cittadino assicurò sul fatto che i dipendenti assegnati all’Unione, con il suo scioglimento, sarebbero tornati “in capo al Comune di provenienza". Nel comune di Gozzano, essendo previste le elezioni amministrative a giugno 2019, Biscuola fa presente che sarà la nuova Amministrazione (dal 1° gennaio 2020), a decidere il da farsi in merito ai servizi da condividere. Come era stato detto in passato, la direzione futura dovrebbe consistere in un’ ipotesi di aggregazione o di lavoro più ampia che porti alla razionalizzazione di servizi e gestione congiunta del personale. Maria Antonietta Trupia

L'onorevole Biondelli al “Nelson Mandela International Day”

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – L’onorevole Franca Biondelli, Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha partecipato in rappresentanza del Governo  al “Nelson Mandela International Day” tenutosi  a Roma presso l’Ambasciata della Repubblica del Sudafrica.  “L’evento – spiega la parlamentare borgomanerese - è stato sul contrasto alla povertà e all’inclusione sociale che tocca una vasta platea di persone in condizioni di fragilità. Il Governo è intervenuto attraverso il Fondo povertà con lo stanziamento di oltre 1,7 miliardi. Con il Reddito di inclusione e il Fondo Nazionale sulla Povertà intendiamo dare risposte concrete a chi ha maggiori difficoltà dando la priorità ai nuclei famigliari con figli minori o con disabilità grave, donne in stato di gravidanza o persone di età superiore a 55 anni in stato di disoccupazione. Proseguiremo e rafforzeremo la nostra azione su questi temi consapevoli della necessità che molto c’è ancora da fare, ma questo Governo il passo lo ha davvero fatto”. Nella foto, il tavolo della presidenza del “Nelson Mandela International Day” con,  ultima sulla destra, l’onorevole Franca Biondelli. Carlo Panizza

Vinti oltre 30.000 euro a Borgomanero

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – La dea bendata si è fermata a Borgomanero e più precisamente ha fatto tappa alla ricevitoria – tabaccheria di corso Sempione di cui è titolare Arianna Ferrini dove al “10Elotto”  sabato scorso 15 luglio sono stati vinti oltre trentamila euro, 31.914 per l’esattezza. Analoghe vincite, comunica l’Ufficio Stampa di Lottomatica, e anche nello stesso giorno, sono state registrate alla ricevitoria di Roberto Arcangeli di Fano in provincia di Pesaro Urbino e alla ricevitoria di Alessandra Carta di  Villaspeciosa in provincia di Cagliari. Tutte e tre le vincite sono accomunate da curiose similitudini: 2 euro l’importo della giocata e in tutti e tre i casi sono stati indovinati 9 numeri su 10.  Differenti però le modalità di gioco: a Borgomanero il fortunato giocatore ha scelto la modalità di gioco “estrazione immediata” e ha confrontato subito i 10 numeri giocati co  i 20 numeri vincenti riportati sullo scontrino; a Fano e a Villaspeciosa invece i giocatori hanno confrontato i 10 numeri giocati con i 20 numeri estratti delle prime due colonne del Notiziario delle Estrazioni del Lotto, iniziando dalla ruota di Bari e proseguendo in ordine (la ruota nazionale è sempre esclusa). Dall’inizio dell’anno, segnala Lottomatica, il 10eLotto ha distribuito premi sul territorio nazionale per oltre 2 miliardi e 59 milioni di euro. Nella foto, di Panizza, Arianna Ferrini (sulla sinistra) accanto alla sorella, dietro al bancone della ricevitoria di corso Sempione. Carlo Panizza

Ex supermercato Carrefour, conto alla rovescia per la riapertura

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – E’ partito il conto alla rovescia per la riapertura dell’ex  supermercato Carrefour di viale Kennedy che da mercoledì 26 luglio riprenderà l’attività con un nuovo marchio, “Supeco”.  Avrà le caratteristiche di un market “low cost” e proporrà prodotti del territorio. I lavori, in vista dell’apertura del nuovo punto vendita stanno procedendo celermente, di pari passo con lo smantellamento delle insegne “Carrefour”. Qualche giorno fa “Supeco” ha aperto nell’ex supermercato Carrefour di Trofarello in provincia di Torino ed è stato un successo che è al di là di qualsiasi previsione. Al punto che per far fronte all’assalto da parte della clientela l’azienda è dovuta correre ai ripari con personale “straordinario”. “La speranza – dice Daniele Testaverde, sindacalista Cgil – è che lo stesso successo venga replicato a Borgomanero”. In viale Kennedy saranno inizialmente occupate 30 persone, in prevalenza donne, tutte con contratto part time. Quando il 22 aprile Carrefour chiuse i battenti i dipendenti erano 57. Carlo Panizza

Furto e vandalismi all’elementare di Cireggio

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia OMEGNA - Ignoti sono penetrati nottetempo, presumibilmente lo scorso fine settimana, nelle scuole elementari di Cireggio. Hanno rubato un server, tre computer, 3 chitarre e 2 tastiere. Poi, non contenti, hanno staccato dal supporto un estintore e hanno imbrattato aule, uffici e corridoi. A fare la scoperta, la mattina di lunedì 17, il personale tecnico e amministrativo della scuola che ha avvertito i carabinieri della locale stazione. I ladri vandali, per entrare, hanno forzato la porta d’ingresso dell’aula occupata dalla classe IV B, dopo un tentativo fallito di scassinare la porta-finestra sul retro dell’edificio. Poi hanno forzato la porta della direzione scolastica e della segreteria, dov’era installato il server. Si sono abbandonati ai vandalismi con l’ausilio dell’estintore prima d’allontanarsi per non essere scoperti. La polvere bianca dell’estintore sparsa per tutti i locali ha ostacolato anche il lavoro del personale amministrativo. Le scrivanie sono state sistemate provvisoriamente nel cortile in attesa che i locali vengano ripuliti. Le indagini dei carabinieri, intanto, proseguono per scoprire gli autori sulla scorta anche delle testimonianze del vicinato. I ladri vandali si sarebbero allontanati dopo che il trambusto è stato notato da qualcuno. Mauro Rampinini

Due gravi lutti per il mondo del volontariato borgomanerese

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO - Due gravi lutti hanno colpito il mondo del volontariato locale. All’età di 59 anni è morta sabato 15 luglio Lucia Irenze. Fu, una ventina di anni fa, assieme all’ex assessore comunale ai Servizi sociali, tra i promotori del Gruppo cittadino dell’Aism, l’Associazione italiana contro la sclerosi multipla. Originaria di Melfi (Potenza), dove era nata l’11 maggio 1958, aveva solo 27 anni quando era stata colpita dalla malattia che l’avrebbe costretta dopo qualche tempo a chiudere l’attività di parrucchiera. «Nonostante la disabilità che negli ultimi anni l’aveva costretta a muoversi utilizzando un mezzo elettrico – racconta la dottoressa Maria Emilia Borgna, già assessore alle Politiche sociali del Comune – era sempre in prima linea per sostenere le battaglie dei disabili. E’ stata combattiva sino all’ultimo e, nonostante i suoi problemi, trovava anche la forza di fare del volontariato facendosi accompagnare alla Casa di Riposo “Bauer” di Berzonno per aiutare alcune ospiti della struttura a trascorrere meno in solitudine la giornata».  Era anche impegnata politicamente: alle elezioni comunali del 2012 era nella lista dell’Udc capeggiata dalla dottoressa Borgna. I funerali si sono svolti martedì nella Collegiata di San Bartolomeo. All’età di 83 anni si è invece spento all’Ospedale di Arona, dove era stato ricoverato per il riacutizzarsi di un tumore ai polmoni contro cui combatteva da tempo, Silvano Savoini, da tutti conosciuto come “Savoia”. Era nato a Borgomanero nel 1935 e abitava con la moglie Marisa a Briga Novarese dove, sino all’età della pensione, era stato titolare con lo scomparso Tino Zerlia di una nota carrozzeria. Era molto conosciuto e stimato in tutta la zona anche per il suo carattere aperto e gioviale con tutti. Era stato tra i fondatori nella frazione Santo Stefano di Borgomanero del locale Gruppo Pro Handicappati all’interno del quale aveva militato per una decina d’anni mettendosi in luce per il suo coinvolgente dinamismo soprattutto in occasione delle feste che venivano organizzate per raccogliere fondi per sostenere l’associazione. I funerali si sono tenuti sabato scorso alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di Briga Novarese e dopo le esequie la salma è stata tumulata nel cimitero di Borgomanero. c.p.

Discarica di Ghemme: 20 anni e 30 milioni di euro per la chiusura

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO – Le operazioni di chiusura della discarica di Ghemme con tutti gli interventi necessari per il controllo del percolato e per effettuare tutti gli altri interventi che si renderanno necessari per evitare in futuro danni ambientali, dureranno vent’anni. Con una spesa prevista di un milione e mezzo di euro all’anno (per un totale di 30 milioni).  Sino a fine 2017 il Consorzio gestione rifiuti del Medio Novarese sarà in grado di sopportare le spese. Poi dovranno pensarci i Comuni. “Sarà necessario – ha detto il  presidente del Consorzio Enrico Fasoli, intervenuto martedì nell’aula consiliare di Palazzo Tornielli a Borgomanero all’Assemblea Generale dei Comuni – aumentare di 10 euro pro capite la tariffa per i cittadini dei cinquantuno Comuni facenti parte del Consorzio”. Ipotesi che non è stata condivisa da diversi Sindaci, in primis Gualtiero Pastore, primo cittadino di Veruno ma anche da Carla Biscuola Sindaco di Gozzano che ha chiesto “come mai nonostante l’adozione del sacco conforme e l’aumento della raccolta differenziata il Comune di Gozzano e quindi i miei concittadini non  abbiamo avuto mai alcun beneficio di carattere economico”. L’Assemblea ha anche approvato il bilancio consuntivo 2016 illustrato in aula dal direttore del Consorzio Fabio Pietro Medina e quello pluriennale  2017-2019  e  ha provveduto ad eleggere il suo presidente . All’unanimità è stato eletto Sergio Bossi, Sindaco di Borgomanero che è subentrato ad Anna Tinivella, Sindaco della città negli ultimi dieci anni. E’ stata anche annunciata la chiusura della discarica di Barengo (prevista per settembre ma è probabile che si vada avanti ancora per qualche mese) con problemi decisamente meno impegnativi da affrontare rispetto all’impianto di Ghemme. I rifiuti che con verranno più conferiti a Barengo è probabile che vengano dirottati a Cavaglià, in provincia di Biella, con una spesa che potrebbe essere addirittura inferiore rispetto a quella sostenuta sino a questo momento. L’Assemblea ha anche  nominato l’ingegner Simona Del Sale, già assessore del Comune di Suno, nuovo componente del Consiglio di amministrazione del Consorzio. Nella foto, il Sindaco di Borgomanero Sergio Bossi, subentrato nella carica di Presidente dell’Assemblea dei Comuni del Consorzio Medio Novarese ad Anna Tinivella (sulla sinistra), primo cittadino di Borgomanero per dieci anni dal 2007 al 2017. Carlo Panizza

A Villa Zanetta “Festa di mezza estate” con l'Auser

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO - Tradizione rispettata anche quest'anno. Giovedì pomeriggio 20 luglio nella bella cornice di Villa Zanetta si è svolta la “Festa di mezza estate” organizzata dall'Auser, associazione presieduta da Maria Bonomi che da alcuni anni gestisce il Centro incontro comunale. L'evento promosso con il contributo dei servizi sociali del Comune coordinati dall'assistente sociale dottoressa Maria Carla Moia ha coinvolto decine di anziani provenienti anche dai centri vicini che hanno trascorso il pomeriggio di festa ballando,  cantando, giocando a carte o a bocce. Per tutti una sontuosa merenda. A portare i saluti dell'Amministrazione comunale il Sindaco Sergio Bossi e l'assessore alle politiche sociali Franco Cerutti che si sono complimentati con gli organizzatori della festa e si sono intrattenuti con i partecipanti alla bella manifestazione che in inserisce tra le iniziative che Auser e Servizi sociali offrono alla terza età per far sentire gli anziani meno soli. Nelle foto, di Panizza alcuni momenti della festa di mezza estate a Villa Zanetta. Carlo Panizza

Sosta a pagamento all’Esselunga

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia BORGOMANERO - Un’ora e mezza per fare la spesa al supermercato è un tempo più che ragionevole. La pensano così il Comune di Borgomanero e i vertici di “Esselunga”, sulla base di una delibera adottata dal Consiglio comunale nella seduta del 26 settembre 2016 con la quale era stato deciso di regolamentare la sosta delle auto nel parcheggio del supermercato “Esselunga” di viale Kennedy. «Da Esselunga – aveva spiegato in aula l’allora assessore all’urbanistica Pierfranco Mirizio – sono pervenute in Comune due richieste: la prima riguarda l’acquisizione da parte dell’azienda delle aree verdi e dei passaggi pedonali di proprietà comunale di pertinenza del supermercato che resteranno comunque ad uso pubblico e la seconda concernente la possibilità, per una maggiore fruibilità del parcheggio, di collocare all’ingresso dello stesso un dispositivo di chiusura con sbarra per regolamentare la sosta attraverso l’applicazione di una tariffa: per i clienti di Esselunga i primi 90 minuti saranno gratuiti, per tutti gli altri è invece previsto il pagamento di due euro all’ora per i primi 90 minuti e 2,50 euro per ogni ora successiva. Da questa operazione nelle casse del Comune entreranno 45.000 euro all’anno. La richiesta è stata formulata dalla direzione di Esselunga in quanto è stato accertato che il parcheggio, già nelle prime ore del mattino prima ancora dell’apertura del supermercato, è occupato da decine di auto appartenenti a utenti e dipendenti del vicino Ospedale di viale Zoppis, ma anche da parte di dipendenti o clienti dei numerosi uffici e negozi presenti nella zona». Qualche giorno dopo la delibera del Consiglio comunale era venuto a mancare il “patron” di Esselunga, Bernardo Caprotti e nel giorno dei suoi funerali, lunedì 3 ottobre, tutti i supermercati d’Italia in segno di lutto avevano posticipato l’apertura a mezzogiorno. Alle 8 del mattino, nonostante il centro commerciale fosse chiuso, era impossibile trovare parcheggio. La convenzione tra Comune e Esselunga avrà la durata di nove anni con possibilità di recesso unilaterale con un preavviso di sei mesi. Lunedì scorso 17 luglio il provvedimento è entrato in vigore e, complice la “novità”, si sono formate alcune code nei due ingressi principali, quello su viale Kennedy e quello su via Gozzano. Agli ingressi del parcheggio sono state posizionate alcune apparecchiature collegate con una sbarra. All’automobilista (per i primi giorni sono presenti alcuni “steward”) viene consegnato un tagliando. Dopo aver fatto la spesa  il cliente di Esselunga dovrà far vidimare il tagliando alle casse del supermercato che dovrà quindi essere restituito all’uscita del parcheggio, che è incustodito, e sarà aperto da lunedì a sabato dalle 8 alle 21 e  domenica dalle 9 alle 20. Nella foto, di Panizza, un flash sul “primo giorno” di sosta a pagamento all’Esselunga di viale Kennedy.Carlo Panizza
ITOF sotto scoop
Dopo la chiusura definitiva...
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 22-07-2017

Cusio, i vigili tornano... a casa

Alla tabaccheria di corso...
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 22-07-2017

Vinti oltre 30.000 euro a Borgomanero

Ladri in azione
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 21-07-2017

Furto e vandalismi all’elementare di Cireggio

Inutili i soccorsi
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 20-07-2017

Pensionata rinvenuta cadavere in un fossato

Emessa un'ordinanza...
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia Articolo del: 19-07-2017

Alla spiaggia di Bagnella acque “off limits”

18-12-2015
| Papa Francesco e “Rassa Nostrana”
08-09-2015
| il filmato del primo volo dell F35 a Cameri
16-03-2011
| Coffee Party - Appuntamento di Pernate con il Corriere di Novara
14-03-2011
| SPORTS NEWS - Pinardi prima di Atalanta - Novara
14-03-2011
| SPORTS NEWS - Parlano Andrea Lisuzzo e Marco Rigoni
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
AIN - ASSOCIAZIONE-INDUSTRIALI-NOVARA
Banner quadrato 03 - montipo
Più letti nella settimana
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | 20-07-2017 | (letto 3220 volte)
Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | 15-07-2017 | (letto 759 volte)
Banner quadrato 04 - locauto
^ Top
"POPUP"