Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

wallstreet
giovedì, 02 luglio 2015

Edizione Ultim'ora TerritorioUltim'ora
NOTIZIE DAL TERRITORIO

Locauto per borgomanero

Cronaca

Serravalle Sesia: finanziere novarese salva dal canale una donna

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Cronaca NOVARA – Un finanziere in servizio al comando provinciale di Novara, il luogotenente Giampiero Fede, libero dal servizio, mentre percorreva con la sua auto la SP 299 nel tratto che attraversa il comune di Serravalle Sesia, nel Vercellese, ha notato sulla destra della carreggiata una signora che, in maniera animata, richiamava l’attenzione dei passanti e, nel contempo, indicava la sponda del canale artificiale che scorre lungo la strada.Ha deciso così di accostare immediatamente l’auto e di scendere per verificare cosa stesse accadendo. La signora gli faceva notare che sotto una passerella posta sopra al canale artificiale era bloccata, completamente immersa nell’acqua, una persona che, presumibilmente, era caduta nel canale e chiedeva aiuto. L’ispettore attivava prontamente i soccorsi, ai numeri di 112 e 118. Considerato che in quel tratto del canale l’acqua supera i due metri di altezza, la temperatura della stessa è piuttosto bassa e la corrente intensa, la donna, che era aggrappata con la mano a un piccolo appiglio della passarella, non sarebbe stata in grado di resistere a lungo in quelle condizioni.L’ispettore, quindi, avendo cercato di attirare più volte l’attenzione della stessa per sincerarsi delle sue condizioni di salute senza ottenere alcun tipo di risposta, ha deciso di tuffarsi nel canale per prestare soccorso alla donna che, a causa dello sforzo protratto per lungo tempo, stava per mollare la presa. Il graduato, nonostante la forte corrente dell’acqua, è riuscito ad afferrare la donna e, con estrema difficoltà, trarla in salvo con l’ausilio di altre persone sopraggiunte nel frattempo. La malcapitata è stata quindi sdraiata a terra e ha ricevuto i primi soccorsi in evidente stato confusionale. L’ispettore ha cercato di identificarla chiedendole il nome e un recapito dei familiari per avvisarli. Dopo circa dieci minuti di richieste insistenti la donna, con voce flebile, ha riferito le proprie generalità e quelle dei familiari e un numero di cellulare di questi ultimi. Il militare, pertanto, ha contattato l’utenza segnalata e dopo circa 15 minuti è giunto sul posto un familiare. Successivamente sono arrivati anche i soccorsi del 118 e una pattuglia del 112 dei Carabinieri della Stazione di Serravalle Sesia. mo.c.

Interrogazione in Regione per i passaggi a livello di Momo (la presenterà Domenico Rossi)

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Economia e Politica MOMO – Intervento del consigliere regionale novarese del Partito democratico, Domenico Rossi, per i passaggi a livello di Momo, alle prese con ritardi e malfunzionamenti, come più volte attestato sulle nostre pagine. Il consigliere, dopo un incontro con i cittadini, ha deciso di proporre un’interrogazione a Palazzo Lascaris.«E’ necessario – spiega in una nota stampa – fare chiarezza sull’annosa vicenda dei passaggi a livello lungo la linea ferroviaria Novara-Domodossola; i cittadini di Momo e dei paesi limitrofi vivono da troppo tempo una situazione di forte disagio».Rossi annuncia così la presentazione di un’interrogazione all’assessore competente in cui vengono riprese le criticità emerse in un confronto con il Comitato spontaneo “Su le sbarre” organizzato in seguito agli incidenti che si sono verificati nelle ultime settimane. «L’incontro con una delegazione del Comitato – spiega Rossi – ha confermato, da un lato, i problemi di viabilità e sicurezza, dall’altro, ha evidenziato ulteriori criticità come la presenza di un polo scolastico proprio oltre la ferrovia». Un confronto costruttivo anche per fare chiarezza sulle iniziative fino ad ora messe in campo per risolvere il problema. In particolare l’interrogazione intende verificare competenze e possibilità di intervento della Regione, e l’eventuale disponibilità di risorse. Negli scorsi giorni è intervenuto anche l’onorevole del Movimento5Stelle, Davide Crippa. «Veniamo a sapere di due malfunzionamenti nel giro di due giorni presso il passaggio a livello di Alzate di Momo – scrive in un comunicato stampa – Nella notte fra martedì 16 e mercoledì 17 giugno un autoveicolo si è schiantato contro un locomotore, mentre nella notte di venerdì 19 giugno tale disguido si sarebbe ripetuto questa volta però, fortunatamente, senza conseguenze e senza mettere in pericolo i cittadini. Ricordiamo che il passaggio a livello in questione di fatto taglia in metà il Comune di Momo, rendendo perlomeno difficoltoso il passaggio fra una frazione e l’altra. Considerando le diverse segnalazioni che pare i cittadini di Momo hanno nei mesi lasciato all’amministrazione comunale e considerando che segnalazioni riportano incidenti simili anche al passaggio livello di Suno (che verte sulla stessa tratta) e ritenendo inaccettabile una mancanza di rispetto per la sicurezza dei molti che ogni giorno passano per questi attraversamenti, ho provveduto a depositare un’interrogazione in merito rivolta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Attendiamo risposta, così come i cittadini di Momo. Vorrei concludere facendo presente che già in tempi non sospetti – sostiene – e parliamo del settembre 2014, avevamo esternato tutte le nostre perplessità rispetto all’entusiasmo che aveva accompagnato l’allora bozza del decreto “Sblocca Italia” in cui erano presenti risorse per continuare, per esempio, un tratto della Tangenziale di Novara. In quella nota stampa riportavamo come sarebbe stato più lungimirante investire su altre opere e/o sulla sicurezza dei cittadini finanziando piccole opere come proprio il riadeguamento del passaggio a livello di Momo”. mo.c.

Afa, temperature ancora in salita

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Cronaca La cartina delle temperature di questi giorni ha quasi un solo colore per tutto il Piemonte: il rosso del caldo africano. Canicola che non risparmia neanche Borgomanero. In città, come del resto in gran parte del Piemonte, l'espansione di un’area di alta pressione di matrice africana ha provocato un aumento generale delle temperature con associate condizioni di afa da inizio settimana.Giovedì e venerdì saranno i giorni più caldi, quando le temperature massime percepite sfioreranno i 40°, determinando condizioni di disagio diffuso e di rischio per la salute per i soggetti più fragili ed esposti. "Si consiglia a tutti di evitare l’attività fisica all’aperto nelle ore più calde della giornata e di bere molta acqua - informa l'Arpa - I soggetti più a rischio, gli anziani al di sopra dei 75 anni, affetti da malattie croniche (ipertesi, cardiopatici, con problemi respiratori, come bronchite cronica, insufficienza renale, diabete, malattie neurologiche, demenze), i disabili, i neonati e bambini molto piccoli (fino a 4 anni), devono evitare di uscire di casa nelle ore più calde, bere molta acqua, cercare di soggiornare in luoghi il più possibile freschi, aerati e condizionati. Nel caso di comparsa di sintomi da sofferenza da caldo (mal di testa, debolezza, rialzo elevato della temperatura corporea, confusione mentale, perdita di coscienza) consultare immediatamente un medico" L.pa.

Bassa Valsesia, attivo il numero verde estivo per anziani

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Cronaca Anche i cittadini di Romagnano e Grignasco potranno usufruire da oggi, 1  luglio sino al 30 settembre 2015 dell’ESTATE A “C.A.S.A. 2015”. Le persone anziane o con difficoltà motorie potranno  chiamare il numero verde 800-950980 attivo 24 ore su 24 per avere informazioni a problemi quotidiani riguardanti: servizio di continuità assistenziale ( ex guardia medica), servizi sanitari (dentisti, veterinari, studi medici, … ), farmacie di turno, servizio infermieristico, servizio di assistenza sociale e domiciliare, negozi e supermercati per acquisto generi alimentari, interventi immediati per piccole riparazioni, informazioni servizi vari (gas, enel, ecc), informazioni manifestazioni (ricreative, culturali, sportive), consigli per difendersi dal caldo. “Un servizio utile che viene promosso, da qualche anno, - spiega l’assessore alle politiche sociali Alessandro Carini -  dal Consorzio CASA in collaborazione con l’associazione “Vivi la Vita” e che per molti cittadini è un punto di riferimento e di aiuto. Gli anziani, visto che si tratta di un numero gratuito, non esitino ad utilizzarlo per qualsiasi bisogno”. L.pa.

La Festa dell'Uva ha il marchio Expo

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Economia e Politica BORGOMANERO - L'Expo di Milano in trasferta a Borgomanero. La Festa dell'Uva di settembre sarà infatti patrocinata dall'esposizione Universale. Grande soddisfazione a Palazzo Tornielli dopo la comunicazione ufficiale, che dà diritto a promuovere l'evento con il marchio Expo. Un riconoscimento importante per l'edizione 2015, la 67°, che vedrà anche la partecipazione delle delegazioni straniere delle città  gemellate con Borgomanero.La concessione del patrocinio è arrivata dopo un lavoro di promozione realizzato con le associazioni del territorio e il lavoro degli uffici comunali. "Un riconscimento alle nostre tradizioni, che dimostra l'impegno dell'Amministrazione a far crescere la Festa dell'Uva" sottolinea il sindaco Anna Tinivella. L.pa.

Federalberghi lancia la campagna “Fatti furbo!” (VIDEO)

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Economia e Politica NOVARA - A partire da oggi, 1º luglio, chi viaggia per vacanza o per lavoro in Italia potrà beneficiare di un’importante novità: gli alberghi italiani, se contattati direttamente, potranno offrire condizioni migliorative rispetto a quelle pubblicate sui grandi portali di prenotazione (Booking, Venere, ecc.). “Non tutti sanno che quando un portale promette il miglior prezzo in realtà sta dicendo che ha proibito all’albergo di offrire un prezzo più conveniente sul proprio sito internet - spiega Giuseppe Leto Colombo, presidente di Federalberghi Novara- In seguito all’azione di Federalberghi, dal 1° luglio entrerà in vigore un provvedimento dell’Antitrust che consentirà agli alberghi di proporre ai clienti prezzi preferenziali attraverso vari canali, come mail, sms e messaggi istantanei. Ma c’è di più, perché Federalberghi ha presentato ricorso al TAR del Lazio per chiedere la definitiva abolizione dei patti di parity rate che non consentono all'albergo di pubblicare sul proprio sito internet prezzi più vantaggiosi per la clientela di quelli applicati attraverso i portali di prenotazione. Una situazione che crea evidenti limitazioni all’autonomia delle strutture ricettive e che contiamo di poter al più presto superare”. Federalberghi lancia quindi per l’estate la campagna “Fatti furbo!” e suggerisce ai clienti di prenotare direttamente presso gli alberghi dapprima consultando il sito dove potranno esserci offerte non presenti sui grandi portali ai quali gli alberghi non sono più obbligati a conferire tutti i propri prodotti. Se questa prima ricerca non genera il risultato auspicato, si consiglia di telefonare o inviare una mail direttamente all'albergo e domandare se nel giorno di interesse sono disponibili soluzioni più convenienti rispetto a quelle poste in vendita sui grandi portali.  v.s. 

Il borgomanerese Longhi vince sull'asfalto di Imola

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Sport Dopo aver sfiorato il successo a Monza e Vallelunga, questa volta il driver borgomanerese Piero Longhi ha messo in mostra tutta la sua classe ed esperienza, conquistando il primo successo stagionale a Imola nel campionato F2 Italian Trophy.  Una partenza a fulmine quella in Gara 1 per l'alfiere Twister, la scuderia di Gozzano, che dopo aver preso in mano la leadership è corso incontrastato verso la bandiera a scacchi. In Gara 2 il bis è mancato veramente per poco. Oltretutto alla gara della F2 Italian Trophy, la Taister con Piero Longhi e Davide Pigozzi hapreso parte anche alla tappa del monomarca Seat, al volante delle Leon Cup. La giornata si è conclusa con un quinto posto assoluto e la vittoria nella classifica gentleman che ha confermato i valori e la crescita da parte degli alfieri Twister. L.pa.

Giugno vincente per l'atletica Palzola di Cavallirio

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Sport Cavallirio – Quello che si è appena concluso è stato per l’Atletica Palzola un mese da incorniciare. La compagine biancoceleste si è aggiudicata sempre il podio nelle gare che hanno caratterizzato questo periodo. Da sottolineare l’impresa di Simona Bolchini che per il secondo anno consecutivo ha vinto il Gran Prix di Novara. Alla “Trecate di Notte”,  gara su strada di circa 5,5 chilometri distribuita in un percorso cittadino venerdì 13 giugno, in campo maschile Marco De Matteis conquista il 2^ posto e in campo femminile Simona Bolchini conquista il 1^ posto con il tempo di 21'16" . Al 16^ Memorial Gianfranco Dellupi, tenutosi a Cerano e organizzato dal Rione Troggia il 14 giugno,  su un percorso sterrato di circa 8 chilometri, Simona Bolchini conquista il 2^ posto con il tempo di 31'02" . A Gavirate Gara su strada di 6 km Marco Tiozzo si aggiudica il 2^ posto con il tempo di 20'58". Alla Azzurra Happy Run  di Garbagnate Milanese,  il 17 giugno  organizzato da ASD Azzurra e dalla città di Garbagnate Milanese, la gara su strada ha visto El Mehdi Maamari  aggiudicarsi il 4 posto con il tempo di 27'14". Il 23 giugno, alla 10^ tappa del Gran Prix di Novara,  Matteo Pezzana (nella foto) e Simona Bolchini si aggiudicano la tappa e Simona Bolchini conquista per il secondo anno consecutivo il Gran Prix. Al Giro del Lago di  Comabbio, gara di circa 12 chilometri organizzata dalla Runners Varese il 26 giugno, Antonio Vasi si aggiudica il 2° posto  posto  con il tempo di 43'39" . Carlo Panizza

In un’auto un coltello da 35 centimetri. E’ successo nell’Aronese

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Cronaca INVORIO – Un 29enne residente a Invorio, nel Novarese, è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Arona perché nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 giugno, ad Arona, intorno alle 2,30, in via Martiri, è stato rintracciato dai carabinieri mentre arrecava disagio ai residenti.I militari erano stati chiamati per alcuni forti schiamazzi (in zona da alcune settimane si segnalano anche una serie di atti vandalici). L’uomo è stato denunciato per ubriachezza molesta e disturbo della quiete pubblica. Sempre questa notte, intorno alle 3, lungo la statale 33, a Dormelletto, un 22enne di Cuggiono è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Alla guida della sua Opel Corsa ha rifiutato di sottoporsi inizialmente al controllo. Oltre alla denuncia, per lui, anche sequestro dell’autovettura. A Gattico, invece, lunedì 29 giugno in prima serata, in un controllo della circolazione stradale, i carabinieri del Nor di Arona hanno trovato un 47enne di Meina che aveva con sé, nella sua Fiat Panda, un grammo di hashish. E’ stato segnalato alla Prefettura come assuntore di droga ed è stato denunciato per guida sotto effetto di droghe. Per lui ritiro della patente e sequestro dell’auto. Domenica 28 giugno, invece, sulla statale del Sempione, in serata, i militari hanno scoperto su un’auto di passaggio un coltello lungo ben 35 centimetri tra impugnatura e lama. Lo deteneva un giovane cinese residente a Borgo Ticino. E’ stato denunciato per porto abusivo d’arma bianca. L’arma, ovviamente, è stata sequestrata. mo.c.

Economia e Politica

Appuntamenti

SoftPlace - Power Your Web

Sport Locale

Spettacoli

 
 
 
 
 
^ Top
"POPUP"