Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

buon anno
venerdì, 30 gennaio 2015

Edizione Ultim'ora TerritorioUltim'ora
NOTIZIE DAL TERRITORIO

autoarona per borgomanero 2

Cronaca

Gdf di Borgomanero scopre falso dentista

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Cronaca BORGOMANERO - Nuovo caso di esercizio abusivo della professione odontoiatrica in un comune del Medio Novarese.  “L'uomo sotto accusa, che risulta avere solo un diploma di odontotecnico – spiega la Finanza in un comunicato stampa - aveva sostenuto corsi di studi in università estere, ma i diplomi esposti nel suo studio non erano riconosciuti dalla legge italiana, tant’è che lo stesso non era iscritto all’albo degli odontoiatri. In poche parole, il soggetto indagato dalla Guardia di Finanza di Borgomanero, non era un medico”. L’odontotecnico “ha esercitato la professione di odontoiatra presso uno studio dentistico per oltre un ventennio, fino a quando non è stato denunciato e tutte le apparecchiature e attrezzature utilizzate per l’attività illecita sequestrate durante un blitz delle Fiamme Gialle di Borgomanero”. I militari impegnati nell’attività di indagine, sia dalla documentazione rinvenuta allo studio, che a mezzo di indagini finanziarie, “hanno identificato circa 80 clienti del falso odontoiatra e hanno acquisito prove tali da avvalorare il reato ascritto al soggetto; inoltre è stata eseguita una meticolosa attività di Polizia Tributaria che ha portato alla constatazione di un’evasione fiscale, negli ultimi 5 anni di circa 140mila euro e di oltre 36mila euro di Iva dovuta, relativamente all’illecita attività esercitata”. mo.c.

Gozzano: rettifica gobba, strade chiuse

| Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia | Economia e Politica GOZZANO - Posizioni differenti per trovare una possibile soluzione viabilistica dopo la chiusura delle due provinciali (quella per Briga e quella di via per Arona che conduce verso il Vergante) a seguito dei lavori di rettifica della gobba ferroviaria gozzanese, conclusi nel dicembre 2011. Per chiarire la sua visione Gianluca Godio (attuale consigliere in Provincia per la lista “Autonomia e Libertà”, già assessore  provinciale alla Viabilità nella Giunta Sozzani) ha ricordato come all’epoca della rettifica ferroviaria «la Provincia non avesse previsto alcuna strada alternativa». Successivamente – come ci viene ricordato - era stato fatto redigere da Godio (mentre era in carica) un progetto «su terreni espropriati, per realizzare una strada che correva lungo la linea ferroviaria unendosi al rettilineo per Briga Novarese da una parte e alla rotonda della Bellaria dall’altra, con un progetto preliminare i cui costi erano stati stimati essere pari a 1milione e 94mila euro già finanziabili, grazie ad economie, con 775mila euro». Era stat

Economia e Politica

Appuntamenti

SoftPlace - Power Your Web

Sport Locale

Spettacoli

 
 
 
 
 
^ Top
"POPUP"