Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
Articolo di: giovedì, 19 aprile 2012, 10:21 m.

Biondelli a sostegno dei malati di Sla

La senatrice borgomanerese ha incontrato pazienti e familiari davanti al Ministero

BORGOMANERO - Nella mattinata di martedì 17 aprile, la senatrice borgomanerese Franca Biondelli ha incontrato davanti alla sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali i malati di SLA ed i loro familiari che manifestavano al Ministro il proprio disagio e la propria rabbia, composta ma determinata, nei confronti delle misure in corso di adozione. Inoltre, lamentavano la mancanza di uno strumento essenziale per la conoscenza - almeno quantitative - dell'entità del problema: un registro nazionale dei malati di SLA e per altre patologie degenerative. Altro aspetto che fa riflettere è la assoluta disomogeneità degli interventi regionali, con il risultato che si creano persone di serie A e persone di serie B, a seconda della sensibilità degli amministratori regionali. La Senatrice Biondelli, si legge in un comunicato diffuso dalla stessa parlamentare “ ha confermato il proprio impegno fin qui dimostrato a favore dei malati di SLA e dei loro familiari e si è fatta carico di rappresentare le difficoltà in sede di Commissione Sanità del Senato, nella data odierna, e nel corso dell'incontro richiesto al Ministro della Sanità, Balduzzi. Ha ricordato, anche, come grazie anche al proprio impegno, erano stati previsti 100 milioni di euro per il Fondo non Autosufficienze per l'anno 2011; tuttavia, alla fine di febbraio del 2012 solo 5 Regioni avevano adottato il programma attuativo per l'utilizzo dei fondi assegnati”. Parlando con i giornalisti la senatrice ha quindi detto: "Lo spread che le persone vivono tutti i giorni non è il differenziale tra il rendimento dei Buoni del Tesoro italiani e quelli tedeschi ma è il differenziale tra i "propri bisogni" e "le risposte che vengono date". In questo senso l'impegno di ognuno di noi, ciascuno nella propria realtà, è quello di lavorare per ridurre lo spread "bisogni-risposte" a zero!"

Carlo Panizza

Articolo di: giovedì, 19 aprile 2012, 10:21 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top