Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 08 novembre 2012, 3:55 p.

Borgomanero, in coda per un posto al cimitero

Già venduti più di 20 loculi dei 90 appena finiti al camposanto di San Marco

BORGOMANERO - La vendita è cominciata appena lunedì, ma già quasi un quarto dei nuovi loculi del cimitero San Marco di Borgomanero sono stati prenotati. Una risposta davvero oltre le aspettative, con tanto di persone in coda all'Ufficio Urbanistica del Comune pur di accaparrarsi il proprio posto... per l'eternità. "L'ampliamento del cimitero di San Marco è stato fatto proprio perchè in passato avevamo avuto delle richieste - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Bossi - ma non pensavamo che in tanti volessero comprare immediatamente". Più di 20 dei 90 loculi appena costruiti sono stati infatti già venduti. E manifestazione d'interesse ci sono anche per le 237 cellette ossario. "Cambiano i costumi e la cremazione sta diventando sempre più richiesta - continua l'assessore Bossi - Ecco perchè abbiamo deciso di realizzare al cimitero di San Marco un numero consistente di cellette ossario". Non sono ancora in vendita, invece, le tombe del cimitero della frazione Vergano, a sua volta in ampliamento. I lavori hanno avuto dei rallentamenti e solo martedì scorso, 6 novembre, gli operai sono tornati in cantiere per realizzare in totale 252 cellette, 156 loculi e 40 sepolture in campo di inumazione a terra. "Il termine dei lavori è previsto per aprile 2013 e solo in primavera sarà possibile comprare - sottolinea l'assessore Bossi - Ma già adesso qualcuno ha cominciato a chiedere informazioni e a lasciare il proprio nominativo per essere avvisato al momento della vendita".

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 08 novembre 2012, 3:55 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top