Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
Articolo di: martedì, 08 maggio 2012, 9:22 m.

Ecco i nuovi sindaci del novarese

Qualche esordiente della politica locale, ma prevalgono i volti noti

Qualche nome nuovo, ma soprattutto tanti ritorni tra gli amministratori locali scelti dai cittadini con il voto di domenica e lunedì alle elezioni comunali 2012 in provincia di Novara. A Casalvolone i 650 elettori hanno scelto la lista “Uniti e concreti” e hanno fatto diventare sindaco la consigliera uscente Simona Rastelli. Nella Biandrate, che arriva da quasi un anno di commissariamento, l’ha spuntata Luciano Pigat, ex sindaco dal 1998 al 1995. Un altro ex primo cittadino guiderà anche Varallo Pombia, dove ha vinto Alberto Pilone, attuale vicesindaco e membro del cda del Parco del Ticino. Copione completamento diverso a Landiona, dove tra l’ex primo cittadino Francesco Cavagnino e la new entry Marisa Albertini, si è imposta quest’ultima. A Cavaglio d’Agogna, dove la campagna elettorale è stata arroventata, il nuovo sindaco è Fabrizio Regalli che ha superato per appena 13 voti un altro primo cittadino del passato, Pierangelo Corbellini. Decisamente più semplice l’affermazione di Daniele Zanotto a Divignano: unico candidato, gli è bastato il superamento del quorum del 50% per vestire la fascia tricolore. Anche quest’ultimo non è certo nuovo alla politica locale, essendo stato vicesindaco nella Giunta precedente. E a ben guardare anche a Borgomanero, dove si andrà tra 15 giorni al ballottaggio, c’è già una certezza: il nuovo sindaco non sarà alla prima esperienza. Anna Tinivella ha guidato la città agognina negli ultimi 5 anni, e Pierluigi Pastore era sindaco prima di lei.

Lucia Panagini

 

Articolo di: martedì, 08 maggio 2012, 9:22 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top