Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 17 gennaio 2018
Articolo di: domenica, 19 agosto 2012, 9:57 m.

Fotoricordando le moto di Borgomanero

Una mostra a Palazzo Tornielli ricorderà il passato industriale della città

BORGOMANERO - Fotoricordando le moto di Borgomanero - Storia e vicende delle "motociclette" chevenivano prodotte nel nostro Borgo - è il titolo di una mostra che si terrà a Palazzo Tornielli a Borgomanero dal primo al 14 settembre. Organizzata dal Fotoclub Borgomanero “L’Immagine”, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura cittadina, la Pro Loco, la Società degli Operai e l’Associazione Auto Moto storiche i “Miserabili” l’evento, ideato del presidente del Fotoclub Mauro Borzini, ha la peculiarità di abbinare le foto d’epoca all’esposizione di alcune moto che venivano prodotte e costruite a Borgomanero. Troveremo le famosissime moto Galloni; costruite da Alberto Galloni, prodotte a Borgomanero negli anni '20 (dal 1920 al 1932), vincitrici di numerosi titoli, gare nazionali e rocord di velocità; le moto dei Frateli Rossi che, negli anni '50, costruivano telai sui quali venivano montati motori tedeschi marca Jlo; l’indimenticabile motorino Piemontesi, realizzato da Domenico Piemontesi, un ciclista di qualità indiscusse, che nel secondo dopoguerra aveva dato vita a bicicletta con motore; le moto VMZ di Mario Vecchi (fondatore insieme a Valsesia Maurizio della Viemme) che nel 1976 assemblava le motociclette che motavano motore tedescoZündapp con cilindro Ducati modificato. «Per il quinto anno consecutivo – ha sottolineato Mauro Borzini, Presidente del Fotoclub L’Immagine – proponiamo al grande pubblico una mostra di carattere storico. Quest’anno vedremo abbinate le foto ai motocicli d’epoca; una occasione importante per riscoprire il passato industriale della nostra Città». La mostra sarà inaugurata sabato primo alle 11.00 nell'Atrio di Palazzo Tornielli.

Lucia Panagini

Articolo di: domenica, 19 agosto 2012, 9:57 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top