Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 20 ottobre 2017
Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 2:48 p.

L'oratorio parrocchiale vince la sfilata della Festa dell'Uva (FOTOGALLERY)

Più di 10 mila persone sui corsi di Borgomanero per vedere i carri allegorici

BORGOMANERO – Dopo un più che onorevole quarto posto ottenuto lo scorso anno l’Oratorio Parrocchiale di Borgomanero ha meritatamente vinto ieri domenica la sfilata della 64^ Festa dell’Uva con il carro “I tre moschettieri” ispirato al famoso romanzo di Alessandro Dumas ed animato da quasi cinquecento tra ragazzi e ragazze. Con loro nei panni dei celebri spadaccini di Francia c’erano anche il prevosto don Piero Cerutti e i suoi due “coadiutori”, don Antonio Oldani e don Riccardo Zaninetti, responsabile dell’Oratorio, reduce dal lungo pellegrinaggio (oltre centocinquanta chilometri percorsi a piedi) a Santiago de Compostela.
Al carro la giuria ha assegnato 288 punti, tre in più rispetto al carco “C’erano una volta i rioni” realizzato dal Rione San Rocco presieduto da Mariano Manca.
Sull’ultimo gradino del podio “Il divino Olimpo” costruito dal gruppo Angera Style che di punti ne ha ottenuti 284.
Nell’ordine, sempre per quanto riguarda la classifica dei carri “allegorici” si sono classificati: “Madagascar” (Solaggio & San Rocco-Ameno) che ha preso 267 punti; “Peccati di gola” (Carnevale di Borriana), punti 259; “Un mondo di pagliacci” (Rione San Gottardo”, punti 258; “I Barziani” (Barza-Ispra), punti 257; “Il famigerato spread” (Rione San Bernardo) punti 240; “La sagra delle Olimpiadi” (I ragazzi di Santo Stefano), punti 205; “Dopo Tremonti e Monti per l’autonomia a Plello siamo pronti” (Plello insieme – Borgosesia), punti 186.
Per quanto riguarda invece la categoria dei carri “vendemmiali” ha stravinto con 212 punti “L’osteria della Malgascia” realizzato dai “Ragazzi di Santa Cristina” che ha battuto nell’ordine “Masario” dell’Oratorio di Maggiate Superiore che di punti ne ha avuto 188 e “Vendemmia di una volta” (Circolo lavoratori Prerro) con punti 150.
“Mai dire Maya” dell’Oratorio San Marco si è aggiudicato la classifica riservata ai “Gruppi” con 205 punti. Secondo posto per “Olimpiadi Londra 2012” (SG Fantastyc Gym06) con punti 164 e a seguire “Vendemmia al cunvent” (Le Gargallesi) con punti 151; “Le tredici fatiche di Bartolomeo Burbanel” (Gruppo Rugby di Borgomanero) con punti 148 e il “Rione in piazza” (Rione Santa Cristinetta) con punti 132.
Gli amici della frazione San Marco “Cui da l’ultim mument” si sono invece aggiudicati con “Cin cin can can” il primo posto nella classifica macchiette (187 punti) precedendo “Vendemmia nel far west” (Gargallo per tutti) che di punti ne ha ricevuti 171 e “Matai d’un bot” a cui sono andati 162 punti.
La sfilata alla quale hanno assistito non meno di diecimila spettatori è stata presentata da Gigi Carlotto e Valentina Medina. Il sipario sulla 64^ Festa dell’Uva è calato in serata con la cerimonia di consegna dei premi ai vincitori e con la riconsegna delle chiavi della città al Sindaco Anna Tinivella da parte della Sciora Togna e della Carulena.

> VEDI LA FOTOGALLERY DELLA SFILATA 

Carlo Panizza

Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 2:48 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top