Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 24 gennaio 2018
Articolo di: mercoledì, 11 aprile 2012, 3:19 p.

Omegna: a scuola in fattoria

Gli alunni delle scuole elementari e medie partecipano ad un progetto sperimentale

OMEGNA - Saranno i ragazzi delle scuole elementari e medie di Omegna, insieme ai bimbi della materna di Crevoladossola, a provare per primi il progetto delle "Fattorie Didattiche" del Verbano Cusio Ossola. Fino a maggio gli alunni andranno a lezione di natura a Bracchio, Agrano, Viganella e Fondotoce. Nelle quattro fattorie didattiche si cimenteranno nel fare l'orto, nel preparare un menù a km 0 e a confrontarsi con i problemi della vita agricola. Sono uscite educative che rientrano in un progetto sperimentale, elaborato dall'Assessorato Provinciale all'Agricoltura, finanziato dalla Regione Piemonte e attuato in collaborazione con le scuole e i titolari delle quattro fattorie. "Luoghi di produzione agricola dove i bambini imparano in ‘presa diretta’ comportamenti virtuosi a favore dell’ambiente, del benessere animale e della propria salute”ha evidenziato la professoressa Daniela Cottini, referente per l’educazione ambientale e alla salute delle Scuole Beltrami di Omegna presente alla conferenza stampa di presentazione del progetto con la professoressa Marica Dattrino, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo F.lli Casetti di Crevoladossola. "I titolari delle fattorie aono disponibili a trasmettere saperi e conoscenze e ad affiancare gli insegnanti nel rispondere a domande semplici ma importanti sulla qualità e provenienza del cibo, sul significato di biodiversità in un panorama alimentare che tende all’appiattimento e all’omologazione dei gusti e dei sapori” ha spiegato l’Assessore provinciale all’Agricoltura Germano Bendotti. Insomma, a fare davvero scuola.. in fattoria!

Lucia Panagini

Articolo di: mercoledì, 11 aprile 2012, 3:19 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top